Comunicato stampa dell'Associazione Industriali di Vicenza

Grazie ad un progetto realizzato da una cordata formata da Confindustria Vicenza, SAIV e Unica Telecomunicazioni coadiuvata dagli assessorati alla formazione e alla semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza, le 14 scuole dell'infanzia statali del capoluogo possono usufruire di reti dati e connettività internet gratuita
Infatti il materiale e la manodopera, nonché l'utilizzo della rete, sarà completamente gratuito per i 1304 bambini e 137 insegnanti degli istituti vicentini grazie all'intervento delle aziende che hanno ritenuto di offrire completamente il loro servizio.

“Come Confindustria Vicenza siamo attenti non soltanto alle esigenze delle imprese, ma anche a quelle del territorio in cui operiamo e viviamo – ha sottolineato Cristina Toniolo, del Servizio Education di Confindustria Vicenza -. Per questo abbiamo collaborato volentieri al progetto, nella convinzione che investire nella scuola, a tutti i livelli, sia una scelta sempre vincente e con ricadute fondamentali per il futuro delle imprese e della società. In questo caso la dotazione tecnologica per le scuole dell'infanzia risulterà utile sia per la didattica frontale delle maestre con i bambini, sia per migliorare la funzionalità dell'organizzazione scolastica”.

I sopralluoghi tecnici e il cablaggio degli edifici scolastici sono stati curati da SAIV mentre Unica Telecomunicazioni ha attivato le linee Adsl ed installato e lasciato in comodato d’uso gratuito i router per accedere ad internet.“SAIV, pur operando in tutta Italia ed all’estero, ha sempre voluto mantenere un forte legame con il territorio – ha detto Lorenzo Zanfardin, Direttore commerciale e marketing di SAIV -. Abbiamo accolto immediatamente questa richiesta per contribuire a far sì che i bambini possano un domani avere il giusto comportamento sulla rete”.


“Ci siamo presentati al Comune di Vicenza come una realtà disposta ad investire in progetti legati alla valorizzazione del territorio – ha dichiarato Cristina Sinigaglia, responsabile marketing di Unica Telecomunicazioni -. Dagli incontri è subito emersa l’esigenza di portare il servizio internet alle molte scuole dell’infanzia statali che ancora ne erano sprovviste. Il gruppo SAIV aveva dato al Comune la disponibilità ad occuparsi del cablaggio interno negli stabili, noi abbiamo provveduto a fornire la connettività gratuitamente”.

“Grazie al prezioso aiuto delle aziende siamo riusciti a dare una risposta importante ad un deficit delle nostre scuole senza alcun costo per il Comune”, ha dichiarato l'assessore alla formazione Umberto Nicolai a cui si accompagna la soddisfazione dell’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti: “Abbiamo raggiunto un importante obiettivo coprendo il 100% delle scuole dell'infanzia grazie alle aziende che hanno offerto la tecnologia per servire le 14 scuole – spiega -. Abbiamo scelto di non utilizzare il wi-fi negli istituti scolastici per evitare qualsiasi tipo di problema per la salute dei bambini, sebbene non esiste nessuno studio che attesti l'effettivo danno causato dai segnali radio. I bambini, fin da piccoli, devono imparare ad utilizzare la rete nel modo corretto, con una adeguata educazione all'uso, per poter aiutare poi gli adulti ad usufruire di uno strumento di cui non si può più fare a meno”.

Comunicato stampa dell'Associazione Industriali di Vicenza