Risparmiare l'87% di energia con il Cloud

Il Lawrence Berkeley National’s Computational Research Development (CRD) Laboratory e l'Environmental Energy Technologies (EETD) hanno pubblicato uno studio che dimostra come l’infrastruttura cloud possa contribuire in modo determinante al risparmio energetico e alla riduzione di emissioni di CO2. 

Lo studio, sponsorizzato da Google, evidenzia come negli USA il cloud sia in grado di generare un risparmio di 23 billioni di KWh/yr, energia sufficiente a rifornire la domanda annua di elettricità di una città come Los Angeles, soltanto se si traslassero in cloud applicazioni di posta elettronica, CRM e software di produttività. Significa, affermano i ricercatori, ottenere un risparmio in una percentuale dell’ordine dell’87%.

Attraverso il confronto tra il modello  attuale di configurazione dei server per gestionali, posta elettronica, CRM ed un modello basato su cloud, si è stabilito che sarebbe possibile un risparmio che non può essere ignorato.

Questo può essere uno spunto molto interessante per convincere le aziende a migrare verso il Cloud, in allegato è scaricabile il documento completo con grafici e cifre (in inglese).

Risparmiare l'87% di energia con il Cloud